mercoledì 15 febbraio 2017

Nutrire la bellezza

Il Calore della Luna:
Nutrire la bellezza attraverso
l'elemento metallo,
fondamentale per contattare il dolore
 e trasformarlo

Presso Macrolibrarsi Store
Via Emilia Ponente 1705 – Cesena
10 marzo 2017 - Ore 17.30



La bellezza è strettamente dipendente dal nostro benessere interiore e dal nostro stato di salute psicofisica.
Le emozioni croniche creano uno stato di stanchezza, che si protrae nel tempo, attivando un processo di invecchiamento precoce di cui non siamo consapevoli.
L’invecchiamento precoce è una situazione disfunzionale, a cui bisogna portare attenzione.
La stanchezza è sinonimo di uno stato psicofisico che non vogliamo assolutamente vedere: l’infelicità.
Una persona molto stanca è una persona molto infelice, poiché l’infelicità è uno stato esistenziale fatto di pesi, preoccupazioni e impotenza, aspetti di cui non vogliamo assumerci la responsabilità. E invece di dire “voglio cambiare”, dico “sono stanco”.
La bellezza nasce da dentro ed è in intima connessione con la gioia, il piacere e la fiducia nella vita.
La bellezza è strettamente connessa al sentirsi in sintonia con quello che si vive. Se una persona si sente vecchia e stanca, significa che non si sta apprezzando, che non è armonia con se stessa, che si sente in crisi, ma non sa come fare.
Spesso le donne si innervosiscono quando si sentono dire: “Hai un aspetto stanco”, poiché sanno bene che la stanchezza è associata a un certo “deperimento” energetico. La salute e la bellezza hanno bisogno di vitalità, brillantezza e luminosità.
Questo seminario è molto innovativo poiché intende invitare le persone a portare attenzione a quanto si possano sentire invecchiate, aspetto molto evitato e negato.
È importante non trascurare questo tipo di consapevolezza e di sensazione, poiché permette di prevenire e di trasformare situazioni esistenziali incancrenite e altamente disfunzionali.
L’osservazione del volto e del corpo è una delle cinque azioni mentali di livello superiore, permette di riconoscere gli stati di deficit e di guarirli portando un nuovo tipo di energia e di nutrimento dentro di sé.
Esempi di invecchiamento precoce possono essere:
-         Il diradarsi o l’indebolirsi dei capelli,
-         Rughe in quantità eccessiva,
-         Macchie della pelle,
-         Sguardo poco luminoso, stanco,
-         Occhiaie e borse sotto gli occhi,
-         Colorito spento,
-         Pelle secca, senza tono, con capillari in evidenza.

Tali informazioni indicano che la persona è in deficit di Yin, di sangue e di Qi, e cioè è in uno stato di esaurimento psicofisico, che certamente non migliora se non si assumono cambiamenti nel proprio stile di vita.
Entrare nel proprio mondo interiore, incontrando le emozioni croniche che vi sono bloccate, permette di trasformare anche l’aspetto esteriore. Lavorando sull'energia
si trasforma la materia.
Inoltre essere nel flusso, essere allineate/i con se stesse/i facilita il vivere, diminuendone la fatica e la pesantezza.
Iniziate a portare attenzione amorevole al vostro aspetto.



Il seminario relativo si terrà sabato 25 marzo 2017 presso Puntodonna in via Piero Maroncelli, 39 a Forlì.

Per info e iscrizioni scuoladelrisvegliodelfemminile@gmail.com