domenica 15 ottobre 2017

GUARIRE IL TEMPO CHE E' FERMO DENTRO DI NOI-USCIRE DALLE ROVINE

CAMBIARE IL PASSATO CAMBIA LE ENERGIE INTERIORI ED ESTERNE-TUTTO SI TRASFORMA

Il dolore è un'esperienza brutale per un bambino, pertanto si attivano processi neurobiologici di congelamento e di evitamento per consentirgli di continuare a vivere.

Ma questi processi hanno un prezzo molto alto, inibiscono le possibilità di avere una vita intensa ed appagante una volta adolescenti ed adulti.

Le Ferite Affettive provocano dolore intenso e proseguono nel tempo, senza che le persone se ne rendano conto.
Tutti abbiamo avuto ferite affettive, e questo non è né normale, né innocuo.
Queste ferite lasciano immaturi, spaventati, insicuri e incapaci di credere in se stessi.
Esse sono congelate dentro di noi in attesa di essere riconosciute e guarite, poiché esse occupano energia, una quantità notevole di energia, che dovrebbe essere utilizzata per vivere con curiosità ed audacia, alla ricerca del proprio Mandato Celeste, la cui

realizzazione permette alla nostra Anima di espandersi e di accumulare Energia fondamentale alla sua evoluzione nell'Universo. 

Lo stesso Jung afferma che il compito degli umani in questa nuova era, è di divenire coscienti della propria forma superiore, che lui chiama Anthropos, il cui compito è di dedicarsi alla cura dell'inconscio e della natura.
Prendiamo contatto con il nostro inconscio e iniziamo a conoscerlo sempre di più, per non lasciare più che le rovine del passato continuino a degradarsi dentro di noi.
Per questo è basilare guarire il tempo che si è fermato dentro di noi, per allinearci ad una temporalità quantica: istantanea e non locale, dove tutto acquista senso e forma e si hanno illuminazioni repentine e profonde.
La Medicina Energetica Informativa permette di lavorare non solo sul presente e il futuro, ma anche sul passato, cambiandolo.
Questo grazie alle informazioni della fisica quantistica che ci insegna la falsità della linea temporale passato, presente, futuro, come eventi separati fra di loro. In realtà tutto accade ora. Questa nuova visione della realtà permette di trasformare veramente il dolore accumulato nel tempo e di vivere pienamente.

Accade molto spesso, sopratutto durante l'infanzia, che l'impatto traumatico produca una dissociazione dall'evento e che la persona o il bambino rimanga focalizzato su aspetti non traumatici dell'ambiente, perchè l'esperienza è intollerabile, vissuta nella sua realtà.
Gli eventi traumatici,  durante l'infanzia, sono assai più frequenti di quello che si creda e nel corso della crescita, vengono allontanati dalla memoria e dalla consapevolezza sia attraverso la rimozione sia attraverso la negazione,  attivando un processo che si chiama attenzione divisa, che causa il consolidamento della dissociazione, ovvero della separazione fra il ricordo traumatico, il corpo e la mente.

Cosa significa? Significa che in età adulta gli eventi traumatici e le esperienze di sofferenza affettiva resteranno dentro di noi come ricordo implicito, cioè non consapevole, e quindi non più accessibile attraverso il percorso mnemonico standard.
E quindi è importante attivarsi per ricordare, ovvero riportare in superficie questi dolori dimenticati ma non elaborati, per ripulire la memoria implicita e così riavviare la nostra vita inceppata.

Ho elaborato due potenti Tecniche Energetiche per Guarire il Passato Malato dentro di noi.





prima parte

LA FORZA VITALE DEI CAPELLI

                                       
                       LA FORZA VITALE DEI CAPELLI- L'ENERGIA RENALE - L'AMORE

Come potete notare dalle foto, i capelli sono una parte importante del nostro aspetto. Essi riferiscono lo stato della nostra forza vitale e di quanto l'Amore nutra la nostra esistenza.

La Medicina Cinese collega i capelli e i denti all'energia renale. Per questa medicina, i Reni sono basilari per la nostra esistenza, longevità, resistenza alle malattie, e realizzazione dei nostri progetti.
Essi sono collegati all'elemento Acqua, e sappiamo bene che essa è la matrice energetica della vita, fonte delle nascite, luogo delle Trasformazioni, delle essenze.
Nel mio libro Luna, Corpo, Amore parlo in modo esauriente della loro energia, che corrisponde come fase evolutiva, alla nostra vita intrauterina durante la gravidanza e ai nostri primi anni di vita.
In base alla qualità di Amore che riceviamo ci sentiremo radicati nel corpo e nella terra. Più viviamo esperienze affettive ricche di amore, più saremo protetti dalla paura, dalla tensione, dallo stress. Se si hanno reni forti e pieni di vitalità, si ha coraggio, resistenza, volontà, motivazione all'autodisciplina, energia sessuale, capacità di godersi la vita.
Ma essi sono vulnerabili alla paura, alle tensioni, stati d'animo, che se diventano cronici,  li scaricano, rendendo difficile prendere decisioni, assumersi le responsabilità di quello che si desidera.
E sentendosi infelici, insoddisfatti, bisognosi di sicurezze e di riconoscimento.

Alopecie, perdita dei capelli, capelli rovinati e sfibrati sono segnali importanti di un livello di allerta e di tensione sopra al livello di guardia, di cui non siamo consapevoli, e in contemporanea di una vita troppo dispendiosa a livello energetico. Ovvero la persona dissipa energia sia per le tensioni croniche, sia per lo stile di vita troppo stancante.
 Questi disturbi indicano un certo esaurimento energetico-emotivo, molto profondo, le cui cause sono in una sostanziale mancanza di nutrimento sotto i due aspetti: alimentare ed affettivo.
E in una prolungata mancanza di riposo e di rilassamento.
Quando si hanno problematiche di questo tipo significa che, a livello alimentare, si devono introdurre cibi che nutrano il sangue e liquidi, come verdure a foglia verde, estratti di carote, insalata, spinaci, fagioli Azuki, rossi, ceci e fagioli neri, sesamo nero, rape rosse, frutti di bosco e qualche mela.
A livello affettivo ci si deve interrogare su come veramente stia funzionando la nostra vita, su quanto le nostre relazioni affettive siano realmente nell'amore o se invece siano più una routine,  una dipendenza a cui restare aggrappati.  I capelli sani e vigorosi richiedono coraggio,  buone sostanze nutritive, e molto riposo, molto, sia fisico che psichico, e sonno ad orari giusti di notte.

 Se i nostri capelli soffrono significa che la nostra vita non è felice, che stiamo negandoci la possibilità di stare bene, perché prigionieri di dubbi e di rimugini, di incertezze e di paura.
Ho visto, in qualche raro caso, capelli belli e forti, in donne che avevano una vita affettiva e relazionale assai disastrata, questo può verificarsi se la persona non spreca molta energia.
Pertanto se la persona è a livello emotivo disastrata,  si alimenta male, ma il livello di dispendio energetico è assai limitato, allora i capelli, non vengono intaccati, almeno per un certo periodo.

Ricordiamoci che per la Medicina Cinese, i Reni sono collegati alla conoscenza della profondità dell'Acqua, del Nord, dell'Inverno e questi aspetti sono tutti collegati alla quiete, alla calma, al rilassamento, al sentirsi accolti e protetti, al recuperare le forze.
Il freddo Nord con la neve e la sua grandiosa riserva di Acqua, è simbolo della forza rigenerante e strutturante del femminile. I paesaggi nordici sono paesaggi colmi di potenzialità, che al momento opportuno si risvegliano. Ma il risveglio avviene dopo un lungo periodo di riposo, di quiete, di letargo, di recupero psicofisico.
Ricordatevelo se volete recuperare la vitalità dei vostri capelli.

seconda parte







venerdì 6 ottobre 2017

Alopecia-Consapevolezza-Paura-Amore

Mi scrive Antonia per una problema di Alopecia circoscritta che permane da diversi mesi.
Cosa Fare?

In coerenza con gli insegnamenti della Medicina Cinese so che qualsiasi disturbo sia esso fisico o psichico ha caratteristiche generali e personali.

L'alopecia a livello generale coinvolge la testa luogo ad alta densità energetica.
Nelle testa ci sono tanti punti di meridiani cinesi, e nella testa tende ad accumularsi il calore in eccesso, soprattutto nei giovani. Spesso quando tratto le persone con l'EMDR o altre tecniche energetiche, mi dicono che sentono tensione, pressione, fastidio nella testa, poiché lì si addensano cumuli di tossine, che impediscono il fluire del sangue e dei liquidi, creando difficoltà di nutrimento ai bulbi piliferi e intasando i canali energetici.
I capelli, inoltre, sono connessi all'energia renale e al movimento energetico dell'elemento Acqua,  e come scrivo nel mio libro 
Luna-Corpo-Amore, sono connessi alla Mamma, al nutrimento affettivo esperito nei primi anni di vita, alla fiducia che essa è riuscita ad imprimere dentro di noi, grazie alla sua presenza amorevole.
Solo un nutrimento colmo di Amore radica veramente, rendendoci forti e motivati, desiderosi di esplorare il mondo, una volta adulti.
Le Funzioni Psichiche collegate all'elemento Acqua, ai Reni e alla Vescica sono la Fiducia, la Volontà, la capacità di dare ascolto ai propri desideri, ma anche la Paura, lo Shock, il Terrore,  un senso profondo di tensione continua. Più da piccoli abbiamo sperimentato un legame di piacere e di rilassamento con nostra mamma più saremo resistenti alla Paura e alla tensione.
Meno abbiamo sperimentato questa Funzione Affettiva basilare per una sana e proficua gestione emotiva, più saremo esposti alla paura, all'ansia diffusa e generalizzata, di cui l'alopecia è un semplice ed assai evidente indicatore.

L'alopecia arriva all'improvviso in seguito ad un forte stress e/o una grande paura.
Questa chiazza bianca che spicca nella testa dà rilievo ad aspetti emotivi molto forti ed intensi che ci sovrastano, a volte ce ne rendiamo conto, a volte non ne siamo neanche consapevoli.

Ovviamente l'alopecia che non regredisce e non migliora è connessa a stati emotivi molto intensi, che neghiamo, che non vediamo e quindi di cui siamo più o meno inconsapevoli.
Se la persona riesce a consapevolizzare il motivo per cui è arrivata l'alopecia, la sua regressione sarà più veloce, in quanto si riesce a comprendere le cause energetiche-emotive.

Inoltre esserne consapevoli mitiga molto l'impatto doloroso che spesso tale disturbo causa alla persona. Riconoscere che il suo apparire ha un senso, un significato permette di vivere questo sintomo con molta meno ansia e vergogna. E' dargli un senso, una logica che comprendiamo e quindi ci è più facile accettare. Accettandola ne siamo meno spaventati ed irritati e così non si alimenta ulteriormente il nostro carico emotivo.

prima parte

I SENTIMENTI CHE ABBIAMO A DISPOSIZIONE


ABBIAMO A DISPOSIZIONE UNA QUANTITA' ASSAI AMPIA DI SENTIMENTI

Nessuno ci insegna a riconoscere l'ampia gamma di sentimenti che possiamo percepire, sentire, attivare. Con il mio lavoro sugli Stati del Cuore, desidero portare alla Luce queste incredibili possibilità affettive che giacciono inutilizzate nei nostri Cuori.

                                 Stato del Cuore: Gufo delle Nevi- Stato ad alto livello vibrazionale

L'habitat di questo uccello è il Nord estremo, come Canada, Alaska, Polo Nord, Groenlandia, Scandinavia, Russia.

Luoghi ricchi di acqua nelle sue diverse forme: liquida, ghiacciata, vaporizzata.Esso è un rapace notturno, di colore bianco incredibilmente bello, elegante, intenso e ricco di fascinazione.
Il Freddo secco ed intenso, la profusione di Acqua, la Notte, l'Aggressività, la Bellezza elegante ed algida sono elementi dell'Energia Femminile, delle Yin piò profondo ed ancestrale.
Pertanto essere nello Stato del Cuore Gufo delle Nevi corrisponde ad essere in una situazione di grandiosa connessione fra se stesse/i e l'ambiente.
E' sentire Amore verso il Tutto.
Infatti quando si parla di Energia Femminina, di Yin si parla sempre di connessione, integrazione, amore.
L'Amore è di Matrice Femminile.
Il Nord, il grande nord emana Amore allo stato puro.
Entusiasma ed emoziona per intensità e bellezza.
Lo stesso colore Bianco è simbolo di purezza, non tanto verginale, ma spirituale. Il Gufo così Bianco, come la Neve, invia un'idea di elevazione, di pulizia, di elevatezza spirituale, di leggerezza e leggiadria.
La Neve ha una grandissima fascinazione per tutti noi.
Le immense distese innevate ci fanno sospirare, rilasciare tensioni e costrizioni, facendoci venire voglia di rotolare, di annusare, di immergersi e abbandonarsi.
Il Risveglio dell'Anima.
Nello Stato Gufo delle Nevi si percepisce che tutto fluisce e che siamo al posto giusto nel momento giusto, in modo spontaneo e senza forzature.
Ci si muove nell'ambiente con grazia e decisione, senza sbavature o incertezze, ci si sente felici ed armoniche, felici ed armonici.
Si è in sintonia con il proprio Destino.
il SincroDestino.
In questo Stato si è resistenti anche al clima più estremo(il Gufo delle Nevi può vivere anche a meno 104 gradi).
La Resistenza al Clima è un argomento psicofisico erroneamente sottovalutato dai terapeuti.
Sapere stare all'aperto con il freddo o il caldo anche molto intensi denota forza, non solo fisica, ma soprattutto psichica.
La resistenza al clima dipende anche dalla forza energetica che alimenta il corpo e la mente, e
tale forza dipende dalla quantità e qualità di Allenamento Energetico quotidiano. Le donne o anche gli uomini che si coprono molto, o ancora peggio, costringono i figli a coprirsi perché loro hanno freddo, sono persone scariche a livello energetico, incapaci di entusiasmo autentico, sempre molto critiche ed insoddisfatte, che si credono sempre nel giusto.
Molto più rabbiose di quello che sono disposte a riconoscere, non si mettono in discussione e quindi non permettono all'energia di fluire e di trasformarsi.
Finché non cedono, non lasciano andare tutto quel dolore, quella rabbia che trattengono, lo Stato Gufo delle Nevi a loro rimane precluso, oppure si può verificare all'improvviso, ma poi non sanno come riprodurlo.
Mentre questo stato del Cuore deve diventare una condizione stabile del nostro modo di essere e di vivere!
E' importante iniziare a credere che sia questo il modo con cui si vuole vivere.
E' talmente importante che nel mio Seminario di Novembre sulla Parte Adulta sarà uno degli argomenti.
Essere nello stato del Cuore Gufo delle Nevi significa essere in uno stato di elevato livello energetico, dove si sente gioia, potere, sicurezza, leggerezza e certezza che tutto andrà per il meglio.
E pensate esiste anche uno rosa Gufo delle Nevi

giovedì 5 ottobre 2017

Conferenza: L'importanza della parte adulta


L’importanza della Parte Adulta nella nostra vita

 Giovedì 19 ottobre dalle ore 17:30 alle ore 19:30
 Macrolibrarsi Store Via Emilia Ponente 1705, 47522 Cesena

                                                              Chi è la Parte Adulta?
La Parte Adulta, incredibile forma energetica, aiuta a farci muovere nella vita, a realizzare i nostri desideri, ad incontrare e trasformare in Luce, l’Ombra che risiede dentro di noi.
La Parte Adulta è correlata alle 5 Azioni Mentali di livello superiore di cui parla Onno Van Der Hart,
che sono fondamentali nella vita per avanzare e d evolvere, riuscire a realizzare progetti e desideri.
 Le 5 Azioni Mentali di livello superiore sono: ricordare, riflettere su di sé, essere in contatto con i propri desideri e con i propri talenti, ascoltare le proprie sensazioni e prendere decisioni.
In questa società frettolosa, superficiale e frustrata, agiamo quasi sempre senza riflettere e ricordare.
Abbiamo fretta, non ci diamo il tempo di comprendere cosa stiamo facendo veramente.
Chi ha tutta questa fretta ed impazienza non è la Parte Adulta, ma la Parte Apparentemente Normale,
(ANP), che all'apparenza sembra identica alla Parte Adulta, ma in realtà è completamente diversa.

La Parte ANP si è sviluppata molto velocemente per permetterci di fuggire via dal Passato colmo di ingiustizie, di fatica, di incomprensioni e dalla Parte della Bambina/o ferito, che appartiene a quel passato e che per noi è troppo doloroso incontrare. L'ANP vive in perenne fuga dai ricordi e dal sentire, ma non è neanche più consapevole di avere preso questa decisione.

Pertanto ci siamo costruiti qualcosa di veloce e alla buona per potere iniziare a sentirci autonomi.
L'ANP ci è servita per sopravvivere. Essa si muove nella vita, ma non vuole entrare in contatto con la parte VEP, la Parte Emotiva Veemente, cioè la Bambina o il Bambino feriti.
Vuole evitare di sentire la loro sofferenza e per questo vive in superficie, terrorizzata dal dovere scendere nelle profondità interiori, dove sa che si nascondono.
Questo vivere in superficie, frettoloso e nervoso la rende insensibile e suscettibile, arrogante e poco intuitiva. Tutto le risulta più faticoso di quello che in realtà è, perché lei sa solo separare, dividere, allontanare, corazzare.

 La Parte Adulta è tutta un'altra cosa. Non è scappata da nulla, si è fermata a riflettere e ricordare, cercando di entrare in contatto con le ferite della Bambina/o. Sa che il suo compito non si svolge solo in superficie, nelle attività quotidiane, ma anche nelle profondità del mondo interiore, dove deve incontrare tutte le parti che ci formano e integrarle fra di loro, per fare in modo che ci si senta forti, capaci, sicuri e determinati a procedere nella vita.
Alla base della Parte Adulta ci sono Integrità ed Impeccabilità, che aiutano a preservare e ad accumulare energia.
Essere Impeccabili significa mettere in riga la tua vita per sostenere le tue decisioni, e poi fare molto di più del tuo meglio per attuare quelle decisioni.
Non decidere, non scegliere TU cosa fare della tua vita, equivale a giocarsi la vita alla roulette, affidarla ad uno sconosciuto, che non ha nessun amore verso di lei.
Essere Integri significa scegliere il coraggio invece delle comodità, ciò che è giusto invece di ciò che diverte, o è più facile o più veloce.
Essere Adulti significa scegliere i propri valori, e non quelli degli altri.
La Parte Adulta ha una visione del tempo completamente diversa dalla Parte ANP.
Essa sa che Passato, Presente e Futuro sono nel Qui e Ora, e che tutti e tre vivono dentro di noi istantaneamente, e che tutto può essere cambiato.
Lei sa che per avere il Futuro che desidera deve guarire il Passato, trasformare i ricordi legati ai traumi, così da recuperare tantissima energia.

                                     Il Passato deve essere non solo guarito, ma anche cambiato.
Vanno cambiate le energie di dolore e di fallimento che i ricordi traumatici portano e sostituite con energie di amore, di consolazione, di potere. 
Smettere di portare dentro quelle energie distruttive modifica completamente la vita.
                                             Cambiare il Passato Cambia la  Vita.

Alla base della salute fisica e psichica vi è la capacità di vivere con un alto livello di energia,
di portare nella vita Energia Quantica che nutre e sostiene le cellule, i tessuti e alimenta l’anima.
Possiamo vivere forti, audaci, sane, possiamo essere guerriere, guerrieri, impeccabili, ma se restiamo nella ANP, non oseremo esserlo.

 L’Energia Quantica è fatta di Amore e l’Amore è la più grande energia di unificazione, d’integrazione e di coerenza.
Pertanto appare chiaro che se vogliamo portare molta felicità nella nostra vita, ovvero Energia Quantica e Amore, noi dobbiamo attivare e onorare quanto più possibile l Parte Adulta ,
liberandoci della parte Apparentemente Normale, che è servita a farci sopravvivere.
Dobbiamo lasciarla andare con molta gratitudine e riconoscenza, ma dobbiamo lasciarla andare.
Perché è giunto il momento di Vivere secondo le nostre regole.

Sopravvivere o Vivere sono due modalità assai diverse su cui ci si sofferma molto poco a riflettere.
Ma Riflettere, Ricordare, Decidere sono azioni mentali di livello superiore fondamentali per vivere appieno, con gioia e intensità: Passato, Presente, Futuro.
Sta a noi ora.





sabato 12 agosto 2017

Coraggio e Sensualità

Coraggio e Sensualità

("Courage to Soar" by Lauri Blank Blank Studio & Gallery, Inc.)

Nella nostra personalità la sensualità non può esistere senza il coraggio, essi sono due aspetti estremamente interdipendenti fra di loro.
Entrambi collegati al diritto di provare piacere, di essere fieri e soddisfatti di se stessi.
La sensualità è direttamente proporzionale all'amore verso il nostro corpo e dipende da quanta importanza diamo al sentirci vivi.

Cosa significa sentirsi vivi?
Sentirsi vivi significa avere il coraggio di esplorare l’ignoto, partecipando alle energie dell’universo, senza riserve.
Ma per fare questo dobbiamo accettare di avere un passato difficile e doloroso, molto più di quello che ci permettiamo di riconoscere e smontare le convinzioni su noi stessi e sulla vita che tale passato ci ha inculcato.
Ci vuole coraggio per disseppellire e affrontare molte narrazioni sulla nostra vita, spesso occultate, che tanto condizionano la qualità della nostra esistenza.
Il coraggio di disseppellire ci offre l’occasione di creare una realtà completamente diversa, trasformando il presente.

Un altro modo utile per migliorare la qualità della vita è lavorare con le linee del futuro attraverso tecniche specifiche per far “collassare”
nella nostra esistenza, fra tutte quelle possibili, la realtà che desideriamo.
Disseppellire il passato, Immaginare il futuro, sono due azioni che migliorano il presente, permettendo di sentirci realmente connessi con il nostro mondo interiore e con l’ambiente circostante.

Questi aspetti verranno trattati ampiamente nel seminario di Fingers Voice Style di settembre


giovedì 10 agosto 2017

Cosa è un trauma?

Cosa è un trauma?

Cos'è un'esperienza di sofferenza affettiva?
Non è ma troppo tardi per dare senso e guarigione alle nostre esperienze infantili.
Spesso la nostra visione attuale della vita ci limita senza che neanche ce ne accorgiamo.

La Medicina Energetica Informativa permette di lavorare non solo sul presente e il futuro, ma anche sul passato, cambiandolo.
Questo grazie alle informazioni della fisica quantistica che ci insegna la falsità della linea temporale passato, presente, futuro, come eventi separati fra di loro. In realtà tutto accade ora. Questa nuova visione della realtà permette di trasformare veramente il dolore accumulato nel tempo e di vivere con prospettive e desideri reali. 

Accade molto spesso, sopratutto durante l'infanzia, che l'impatto traumatico produca una dissociazione dall'evento e che la persona o il bambino rimanga focalizzato su aspetti non traumatici dell'ambiente, per sopravvivere, perchè l'esperienza è intollerabile, vissuta nella sua intensità.
Gli eventi traumatici sono assai più frequenti di quello che si creda durante l'infanzia e nel corso della crescita, essi vengono allontanati dalla memoria e dalla consapevolezza, sia attraverso la rimozione che la negazione,  processo che si chiama attenzione divisa,  che causa il consolidamento della dissociazione. Cosa significa? Significa che in età adulta gli eventi traumatici e le esperienze di sofferenza affettiva resteranno dentro di noi come ricordi impliciti, cioè non consapevoli, e quindi non più accessibili attraverso il percorso mnemonico standard.
La codifica nella memoria implicita avviene anche senza una attenzione focalizzata, ed è per questo che dentro di noi ci sono molti più ricordi dolorosi e traumatici di quelli che in effetti ricordiamo.
La realtà affettiva durante l'infanzia, purtroppo, è colma di esperienze di sofferenza, spesso anche traumatiche, assai sottovalutate e minimizzate dagli adulti di riferimento, che quasi sempre sono anche gli artefici di tali sofferenze.
Scrive Lowen che i bambini non tollerano la sofferenza, e vivere con persone rigide, impazienti, aggressive e giudicanti, crea sofferenza profonda, che i piccoli, non sapranno gestire in alcun modo, se non con meccanismi atti alla sopravvivenza. Questo adattamento per sopravvivere crea sensazioni continue di stress, che producono una secrezione ricorsiva di cortisolo.
 Ma livelli eccessivi di questo ormone dello stress, inibiscono il funzionamento dell’ippocampo.
pertanto più soffri più avrai inibizione della memoria.
Se a ciò si aggiunge la secrezione di catecolamine ( adrenalina, noradrenalina, epinefrina) che aumentano la codifica implicita della paura, a opera dell’amigdala, si può comprendere che, anche in condizione di non pericolo, il bambino farà fatica sentirsi al sicuro, pensare che tutto va bene, perché questa codifica neurobiologica impedisce all’organismo di rilassarsi, di mollare.
I traumi e le sofferenze affettive bloccano l’elaborazione esplicita, ovvero la capacità di ricordare e riflettere su quello che ci è accaduto,  e intensificano la memoria implicita, in cui vengono codificate le sensazioni corporee ed emozioni dolorose e questa forma di memoria rimane sempre attiva, in modo latente.
Questo significa che dentro di noi vive una quantità enorme di materiale energetico-emotivo doloroso  implicito ovvero non consapevolizzato e questo crea una pressione energetica di incredibili proporzioni, che può esplodere, creando situazioni di malattia fisica o psichica e difficoltà esistenziali. Per uscire dal processo automatico della memoria implicita, che ci blocca nel passato anche  da adulti, ci si deve fermare e cercare di entrare nei Ricordi, in modo attivo e intenzionale.
Altrimenti si rimane per sempre in uno squilibrio emotivo che rende insicuri e sofferenti in modo sottile, quasi invisibile, ma continuo.
Tale disarmonia energetica è stratificata in diversi livelli di ansia e di angoscia, dove elementi del presente (di per sé neutri) entrano nella sfera della coscienza, richiamati dalla memoria implicita,  senza che la persona  sia consapevole che sono associati a ricordi del passato.
Per cui, per esempio, ci si ritrova piene di ansia vicino al proprio neonato, senza comprendere che quell'ansia è collegata a nostre esperienze infantili dolorose o traumatizzanti, e che in effetti il neonato in sé non c’entra per nulla, anche se in realtà è l'elemento che riattiva il dolore sepolto del passato.
Non capendo che lo stato ansiogeno è causato da un ricordo implicito, ci si ritrova piene di angoscia, di senso di colpa, ci si sente dei mostri. Le emozioni negative che affiorano nell'esperienza attuale, non sono segnate come provenienti dal passato. Inoltre studi recenti affermano che traumi cronici compromettono lo sviluppo dell’ippocampo, causando un deterioramento a lungo termine della capacità di portare il ricordo traumatico ad un livello esplicito
.La memoria può essere sia attiva che passiva. La memoria implicita è di tipo passivo e automatico, perciò si attiva senza che vi sia consapevolezza del contesto che sta favorendo l'attivazione del ricordo, pertanto si attiva un ricordo senza che la persona comprenda che è un ricordo, e così lo confonde con una reazione al presente invece di comprendere che è un'attivazione che viene dal passato e che con il presente non centra niente.

Con il nuovo modello di psicoterapia energetico-emotiva si esplicitano gli eventi della memoria implicita. La guarigione delle ferite del passato si realizza attraverso il movimento energetico che avviene nel corpo e nella mente e si fortifica attraverso una attività di impronta prettamente spirituale.